cos'è la naturopatia - Istituto di kinesiologia specializzata e naturopatia per terapie naturali

Vai ai contenuti

Menu principale:

cos'è la naturopatia

La naturopatia è un' insieme di discipline finalizzate alla conservazione dell'equilibrio energetico dell'individuo visto nella sua totalità di corpo mente e spirito. La naturopatia ha quindi lo scopo di riequilibrare la persona e di stimolarne l'energia vitale, intesa come l'unica vera fonte della capacità dell'uomo nella sua interezza di ristabilire l'armonia perduta.
La naturopatia effettua prevenzione primaria, infatti si occupa degli stili di vita per impedire il più possibile l'insorgenza di malattie.

Il naturopata valuta inizialmente l'aspetto energetico dell'individuo, il suo terreno costituzionale per mezzo dell'osservazione sistematica delle manifestazioni psicofisiche, della predisposizione agli squilibri bioenergetici , nonché la valutazione dei disagi relativi a squilibri che si sono già instaurati.
Valuta lo stato di intossicazione, il portamento, la capacità di comunicazione e socializzazione, e per fare ciò si può avvalere di molte tecniche derivanti dalle medicine orientali, dalla kinesiologia , della riflessologia , dall'osservazione posturale o dalle tecniche di comunicazione della PNL o del counseling e dall'iridologia.

In seguito il naturopata indirizza l'individuo verso abitudini di vita più salutari ad esempio portandolo alla consapevolezza di quanto possa beneficiare di una adeguata alimentazione ed attività fisica.
Sulla base degli squilibri evidenziati il naturopata, se necessario consiglia una fase di purificazione dell'organismo per rendere nuovamente efficienti gli organi implicati.

Il naturopata utilizza solo tecniche e rimedi naturali ed energetici quali massaggi, mobilizzazioni strutturali, stimolazione di punti dei meridiani della medicina cinese, esercizi per stimolare l'energia vitale, tisane o preparati erboristici , principi alimentari ed essenze floreali.

Ciascuna disciplina naturopatica , pur avendo un effetto globale sulla persona espleta la sua azione in maniera particolarmente efficace in un particolare campo energetico di sua pertinenza ed aiuta l'individuo a procedere sulla strada del benessere totale.

Come è nata la naturopatia


Il concetto di Naturopatia nasce intorno al 400 a.C con Ippocrate le cui scuole di medicina si fondavano sul principio "Vis medicatrix naturae", forza guaritrice della natura , secondo il quale il corpo ha una capacità innata di guarire se stesso se opportunamente aiutato da un corretto stile di vita.

L'americano John Scheel alla fine dell' 800 coniò il termine "Naturopatia" per spiegare le sue tecniche di cura naturali e fu Benedict Lust all'inizio del 900 con i suoi insegnamenti a divulgare la Naturopatia negli Stati Uniti. Altre figure di spicco antesignane della Naturopatia odierna furono l'Abate Kneipp, il dottor Palatini e Costacurta. Il comune denominatore del sistema curativo naturopatico era, ed è rimasto, uno stile di vita sano ed equilibrato in sintonia con le leggi della natura.

Anche se la farmacologia moderna, con l'introduzione dei farmaci di sintesi, ha limitato in seguito l'applicazione delle discipline naturopatiche, l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha riscontrato negli anni '90 che più del 70% della popolazione mondiale utilizza metodi naturali per curarsi.


 
 
 info@iksen.it
Torna ai contenuti | Torna al menu